Come tenere impegnato un malato di alzheimer

Laboratorio creativo anziani per stimolare e mantenere attive le funzionalità

Se assisti un tuo familiare che vive la malattia di Alzheimer ti preoccupi di come mantenere attiva la persona e come far passar il suo tempo nel migliore dei modi.

I problemi principali da combattere sono l’apatia nei comportamenti, le ore trascorse passivamente davanti alla televisione, l’assenza di qualsiasi attività che lo possa interessare e l’isolamento sociale.

Sappiamo quale impegno ti è richiesto quotidianamente e la sofferenza che provi. Vorresti che il tuo familiare potesse rimanere più sereno, vivere più attivamente occupandosi di attività piacevoli, magari in autonomia, mentre Tu recuperi il tempo personale e i tuoi spazi di vita.


Dove portare i malati di Alzheimer

per combattere apatia e isolamento sociale

Essendo l’Alzheimer una malattia degenerativa, qualsiasi funzionalità venga persa non risulta più recuperabile, per questo è fondamentale mantenere attive il più possibile le funzionalità residue.

Al tempo stesso, la continua presenza da parte tua e la costante attività assistenziale, può portarti ad un elevato livello di stress o esaurimento emotivo, o fenomeni di irrequietezza, apatia, depersonalizzazione e senso di frustrazione.

Se ti chiedi cosa fare in caso di diagnosi di Alzheimer e dove portare il tuo familiare malato per attività occupazionali, di solito non ci sono grosse iniziative se non da parte di alcune associazioni che agiscono sul territorio.


Atelier Alzheimer

il laboratorio creativo per anziani dedicato ai malati di Alzheimer

Per coprire queste esigenze, sin dal 2013 Nomos gestisce un laboratorio per malati di Alzheimer mirato ad aiutare i caregiver a garantire al malato uno stile di vita più adeguato ai suoi bisogni.

I caregiver intervistati si sono dichiarati soddisfatti del percorso intrapreso dall’anziano con motivazioni di varia natura, che riguardano:

  • miglioramento di umore e comportamentale dell’anziano;
  • buon clima creato dagli operatori dell’Atelier, efficacia delle attività svolte;
  • stimolo relazionale, legato all’incontro con altre persone, permette di interagire e uscire dall’isolamento;
  • tregua per il caregiver, che ha del tempo libero per svolgere le sue attività quotidiane.

Da allora si sono svolte una serie di iniziative sul territorio, a vario titolo denominate “Atelier Alzheimer o Caffè Alzheimer”, mirate a favorire attività di stimolazione cognitiva dell’anziano attraverso delle attività manuali legate alla quotidianità.

A chi è rivolto Atelier Alzheimer

Se assisti un tuo familiare che si trova in una delle fasi di Alzheimer lieve o intermedia, senza disturbi del comportamento particolari e con mobilità conservata, puoi aiutarlo a rallentare la perdita di funzioni correlata alla progressione della malattia, per favorire una miglior qualità di vita nel tempo alla tua famiglia.

Tutto ciò avviene grazie ad Atelier Alzheimer, con il coinvolgimento in attività creative e ricreative incoraggianti, capaci di risvegliare interesse sia per le azioni quotidiane (come prepararsi il pasto, curare l’orto o giocare a carte), sia in attività di tipo più complesso, come suonare uno strumento, fare attività motoria, e così via.


Testimonianza Atelier Alzheimer

ll parere di un familiare

Cos'è "Atelier Alzheimer" di Coop Nomos

Un laboratorio per anziani e malati di alzheimer a Firenze

Coop Nomos ha creato il servizio “Atelier Alzheimer” che permette all’utente di stare, senza il familiare o la badante, in un laboratorio creativo per anziani, per due giorni a settimana, 3 ore la mattina.

Atelier Alzheimer è un luogo protetto e sicuro dove le persone che vivono questa malattia possono trascorrere del tempo insieme ad altri in modo creativo.

Il personale dell’Atelier Alzheimer è composto da un Team di Professionisti, Psicologi, Educatori, Operatori Socio sanitari, Assistenti di base e Musicoterapeuti.

 


I benefici del laboratorio creativo per i malati di Alzheimer

Vantaggi per l'utente

Grazie all’attività svolta in questi incontri, l’anziano viene stimolato a livello cognitivo, funzionale e sociale:

  • partecipa ad attività manuali di gruppo che facilitano il mantenimento delle funzioni cognitive (memoria, attenzione, interesse);
  • mantiene più a lungo le sue capacità, si può ottenere un rallentamento della malattia e un miglioramento del tono dell’umore.
  • è in un luogo protetto dove può essere se stesso assieme agli altri, senza essere giudicato;

L’attività dell’utente viene monitorata mensilmente durante le riunioni di equipe, per intervenire in modo mirato negli incontri successivi.


Vantaggi per il Caregiver

Il familiare che si occupa dell’anziano:

  • riacquista tempo e sollievo quando il familiare è in Atelier, sapendo che è in buone mani;
  • ha supporto nell’assistenza al proprio caro, informazioni, momenti di Psicoeducazione per gestire con più efficacia la malattia in famiglia quando la persona non si trova in Atelier;
  • trova uno spazio di ascolto, formazione e informazione rispetto alla opportunità dei servizi di assistenza anziani disponibili sul territorio;
  • Viene aiutato nel valutare se iniziare un percorso di affiancamento con una badante assistente familiare.

Dove si tengono gli Atelier Alzheimer

I laboratori nel territorio fiorentino

Nella Provincia di Firenze gli Atelier Alzheimer si svolgono nelle seguenti giornate:

  • Il Martedì e il Venerdì a Firenze Montedomini, Via dei Malcontenti 6 (FI)
  • Il Lunedì e il Giovedì al Centro Anziani Età Libera, Via dell’Anconella 3 (FI)
  • Il Lunedì e il Venerdì al Centro Sociale Scandicci, Via Rialdoli 144 (Scandicci, FI)
  • Il Martedì e il Venerdì al Centro Sociale Meoste, Via Giusiani 37 (Bagno a Ripoli, FI)
  • Il Martedì e il Venerdì all’Associazione il Giardino, Via Roma, Giardini Generale Dalla Chiesa (Figline Incisa Valdarno, FI)
  • Nuova apertura dal 3/03/2023: Il Martedì e il Venerdì presso il Centro Età Libera La Mimosa, piazza Cavalieri di Vittorio Veneto 11 Firenze Rifredi (q5).

 

Scarica il volantino dell’Atelier Alzheimer con tutte le informazioni

Come si accede all'Atelier Alzheimer

Richiedi la prova gratuita!

Puoi accedere la prima volta gratuitamente ad Atelier Alzheimer assieme al tuo familiare, nella sede da te preferita.

Al termine, assieme ad un Care Manager Nomos, valuterai l’adeguatezza del servizio alle esigenze del tuo familiare.

In caso positivo, il servizio sarà preceduto da un colloquio approfondito con la famiglia per indagare la storia clinica e di vita dell’anziano e da un incontro informale con l’utente dove si valuta il suo modo di rapportarsi, il suo orientamento, e così via.

Successivamente si crea un progetto di intervento e una scheda di valutazione sugli operatori dell’atelier, per programmare adeguatamente l’ingresso nel laboratorio.

 

Per richiedere la prova gratuita per il tuo familiare ad uno dei laborativi creativi per anziani “Atelier Alzheimer”, compila il form sottostante.

Potrebbe interessarti:

Se cerchi assistenza a domicilio per un tuo caro

Badante Firenze

Supporto completo per la presa in carico di un’assistente familiare

Ti aiutiamo a individuare la persona giusta, a scegliere la formula contrattuale più conveniente, facciamo per tuo conto tutti gli adempimenti necessari, per introdurre in famiglia una badante a ore o una badante convivente a Firenze e Provincia.

Scopri di più su Badante Firenze

Se ti prendi cura di un anziano in famiglia

Psicoeducazione Caregiver

Formazione del familiare o della badante per la gestione efficace dell’assistenza

Formazione specifica su quale tipo di comunicazione, relazione e comportamento sia piu’ indicato da tenere per l’assistenza e la stimolazione dell’utente.

Per chi si occupa dell’anziano o del disabile, alle prese con situazione di criticità di gestione dell’assistenza a domicilio

Scopri di piu’ su Psicoeducazione Caregiver“.

 

 

Se hai un familiare in Alzheimer, anche in fase grave

E.Ge.Do

Assistenza educativa domiciliare per malati di Alzheimer

Un intervento di educativa domiciliare con programma individualizzato rispetto alle capacità cognitive e funzionali residue della persona.

Lo scopo è il mantenimento delle capacità residue della persona e di trasferire le competenze assistenziali alla famiglia.

Per quei Caregiver che desiderano “sollievo” attraverso la presenza di figure professionali a domicilio.

Scopri di piu su E.Ge.Do

 

 


Contattaci subito!

 

oppure Inviaci un messaggio:



Prenota la prova gratuita!

Hai qualche domanda? 055 6510477055 6510477 Anche su Whatsapp