Demenze e altre patologie cognitive: come gestirle anche con l’aiuto di interventi non farmacologici?

La riabilitazione cognitiva basata sulla neuroplasticità grazie agli interventi non farmacologici

La ricerca scientifica ha recentemente fornito interessanti contributi sulle possibilità di gestione di malati affetti da vari tipi di demenza, con terapie alternative non invasive e da combinare ai più tradizionali interventi.

Anche quando si ha già una diagnosi di demenza è infatti possibile gestire più efficacemente i segni e i sintomi della malattia fino a rallentarne il decorso o contenerne i disagi, intervenendo sia sui comportamenti che possono aumentare il rischio di un declino cognitivo, sia su quelli che invece potenziano la neuroplasticità cerebrale (ovvero la capacità del cervello di cambiare) e, più in generale, il benessere della persona.

L’intervento, per esempio, può focalizzarsi sul potenziamento delle capacità residue che spesso sono sotto stimolate e permangono in una condizione di inattività quotidiana favorendo la perdita del loro funzionamento, soprattutto se pensiamo alle persone anziane.

Un professionista come il neuropsicologo, in collaborazione con il sistema famiglia e in rete con il sistema sanitario che ha in carico il paziente, può dare una risposta concreta ai malati di demenza e alle loro famiglie.

Come comportarsi quando una persona subisce un danno cerebrale, per esempio un ictus?

Chi si prende cura di una persona colpita da una lesione cerebrale spesso si chiede quale situazione si presenterà nel prossimo futuro.

Da solito le persone si chiedono se il proprio familiare:

  • riprenderà a lavorare?
  • potrà continuare a guidare la macchina?
  • riprenderà a svolgere le quotidiane faccende domestiche?
  • potrà vivere autonomamente come faceva prima?

Lo scopo della riabilitazione neurocognitiva

L’obiettivo generale di un intervento di riabilitazione neurocognitiva è proprio quello di creare e integrare i cambiamenti cognitivi dovuti all’intervento specifico neurocognitivo con strategie e tecniche utili e funzionali per le attività di vita quotidiana. 

In definitiva, tramite uno specifico allenamento cerebrale, la Riabilitazione Neuro-Cognitiva vuole favorire e potenziare soprattutto quelle funzioni cognitive superiori (attenzione, memoria, funzioni frontali sia per aspetti cognitivi che neuro comportamentali) funzionali all’orientamento quotidiano e a prevenire l’isolamento sociale.

Il servizio di “Neuroplasticità e Interventi Non-Farmacologici” di Nòmos

Il servizio offerto da Cooperativa Nòmos si pone l’obiettivo di fornire un’attenta analisi, presa in carico ed intervento, relativamente ai bisogni e le necessità delle persone che si rivolgono ad esso.

In particolar modo il servizio di Neuroplasticità e Interventi Non-Farmacologici della Cooperativa Nòmos, si propone di elaborare, progettare e mettere in atto interventi rivolti al sostegno e alla riabilitazione neuropsicologica di varia tipologia attraverso programmi di riabilitazione neuro-cognitiva.

Questo tipo di intervento può essere effettuato con soggetti anziani e persone con danni a carico del sistema nervoso centrale reduci da ictus, anossia, traumi cranici, etc., che lamentano  difficoltà  di memoria, attenzione, di concentrazione e che siano accertate dai servizi di geriatria o neurologia del sistema sanitario nazionale oppure dai servizi e ambulatori di neuropsicologia privati o in regime di convenzione con una valutazione neuropsicologica che non sia antecedente ai 6 mesi dal momento della richiesta.

La nostra Cooperativa, attraverso la stretta collaborazione del neuropsicologo con i familiari e una serie di professionisti in rete, definisce e progetta il trattamento terapeutico possibile da attuare, tenendo in considerazione quello che il paziente può e non può fare, in modo da riorganizzare e pianificare la vita del paziente e dell’ambiente socio-familiare.

Nell’equipe coinvolta rientrano anche i seguenti professionisti con maturata esperienza nella riabilitazione dei pazienti con danno neurologico:

  • Responsabile del Servizio
  • Esperti in riabilitazione neuropsicologica
  • Logopedisti
  • Terapisti occupazionali
  • Fisioterapisti
  • Infermieri olistici

 

Scopri di più sul servizio di “Neuroplasticità e Interventi Non-Farmacologici” di Nomos

 

 

Leave a reply